BLOG

Piccole Donne – Cenni storici

Piccole donne

Le origini di Louisa May Alcott

Louisa May Alcott è stata una delle più famose scrittrici americane di tutti i tempi. Nacque a Germantown, in Pennsylvania nel 1832. Suo padre, pedagogista e filosofo, si occupò dell’istruzione delle figlie; la madre Abigail May, era un’assistente sociale e attivista che combattè per il diritto alle donne e l’abolizione della schiavitù. Nel 1834 la famiglia si trasferì a Boston, nel Massachusetts, dove il padre aprì una scuola sperimentale. Il progetto del padre non andò a buon fine e dopo alcuni mesi la famiglia si trasferì a Concord.

La carriera della scrittrice e la pubblicazione di Piccole Donne

Gli anni a seguire furono molto duri per la famiglia Alcott: le difficili condizioni economiche portarono Louisa e le sue sorelle a trovarsi un lavoro, e a seguire la morte prematura di Lizzie, una delle sorelle, a causa della scarlattina. Louisa passava molto tempo a leggere, soprattutto le sorelle Brontë e Goethe.

Nel 1860 cominciò a scrivere per la rivista The Atlantic Monthly a iniziò a pubblicare alcuni racconti. Nel 1868 pubblicò la sua grande opera Piccole Donne (Little Women: or Mag, Jo, Beth and Amy), un testo semi-autobiografico che rispecchia i primi anni che la Alcott trascorse a Concord.

Foto di Alice Musacci

Il successo di Piccole donne e la pubblicazione del seguito

Il pubblico americano apprezzò molto il libro che ottenne un grande successo. A gran richiesta, nel 1869 l’autrice scrisse il seguito: Piccole Donne Crescono (Good Wives). I due romanzi furono pubblicati in un unico volume nel 1880.

Un vero classico della letteratura per l’infanzia, ma non solo, sia per la morale che per la storia raccontata. Ne sono stati tratti diversi riadattamenti cinematografici come il più recente nel 2019.

Il libro è stato tradotto e pubblicato da molte case editrici, la più recente è l’edizione della Curcio con una copertina coloratissima e accattivante.

Alice Musacci