LIBRI

La signora delle Camelie

 Un romanzo che spiega  l’importanza della spontaneità in un mondo di regole e falsa moralità.

16.10

 Tutto ruota intorno a una toccante storia d’amore: quella tra Margherita Gautier e Armando Duval. La donna veniva riconosciuta per la sua abitudine di portare sempre con sé un mazzo di camelie, per venticinque giorni bianche e per cinque rosse, per testimoniare la sua disponibilità per incontri amorosi. Scoppiato l’amore tra lei e Armando, Margherita cambia vita ma molto presto si scopre sommersa di debiti, mentre Armando entra in contrasto con suo padre, contrario alla loro relazione. Margherita, così, lo lascia e Armando decide di vendicarsi frequentando un’altra donna. Margherita si ammala. Leggendo alcune lettere, Armando realizza che la sua amata voleva solamente proteggerlo, ma potrebbe essere troppo tardi… 

 L’AUTORE

Alexandre Dumas (figlio) nasce a Parigi nel 1824 e diventa scrittore come il padre, noto e celebre autore della trilogia de I tre moschettieri e Il conte di Montecristo. L’opera più nota di Alexandre Dumas figlio è proprio La signora delle camelie, romanzo che ha tratto origine da un’esperienza realmente vissuta dall’autore. Attraverso le sue opere, Alexandre Dumas figlio affrontò molti argomenti dibattuti per l’epoca quali il divorzio e la posizione della donna all’interno della società coeva. Viene ricordato anche per opere come L’amico delle donne, La moglie di Claudio e Francillon. Lo scrittore muore il 2 novembre 1895 a Marly-le-Roi.

«La Signora delle Camelie non è un romanzo da riassumere o da commentare: esso è semplicemente da leggere. Per i lettori maschi: aiuta a capire l’universo femminile, il migliore».

Barbara Alberti

50 disponibili